Lavori con il Superbonus 110%, Ediltecnica offre un pacchetto completo

Si parte finalmente con il tanto atteso Superbonus, l’agevolazione prevista dal Decreto Rilancio che eleva al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, per interventi specifici sugli immobili in ambito di efficienza energetica, di interventi antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici.

Per chi ancora non ne avesse mai sentito parlare, in questa sezione del sito dell’Agenzia delle Entrate si può saperne di più sulle tipologie di interventi agevolati e le condizioni delle agevolazioni.

 

Ediltecnica è già pronta e segue il cliente per ogni necessità

Oggi il quadro legislativo è ormai definitivo e la maggior parte dei dubbi sull’interpretazione delle norme per trasformare in realtà il Superbonus sono stati fugati.

Molto probabilmente potrà esserci qualche aggiustamento in futuro ma ora è molto più chiaro come possono muoversi le imprese edili con più esperienza, come Ediltecnica, che si sono attrezzate in vista delle tante richieste di interventi che stanno già arrivando e che sempre più numerose verranno nei prossimi mesi.

È perciò il momento di entrare un po’ più nello specifico e nel concreto e presentare le proposte che Ediltecnica può offrire ai tanti proprietari che vogliono innanzitutto valutare se sul loro immobile sono realizzabili interventi che rientrano tra quelli agevolati col Superbonus e poi, in caso affermativo, procedere coi lavori e farli eseguire da un’impresa che ha tutte le competenze necessarie per svolgerli al meglio, seguendo passo dopo passo anche tutte le fasi burocratico-amministrative del caso.

Alla luce delle ultime novità e di recenti accordi, Ediltecnica è disponibile ed interessata a valutare lavori di riqualificazione energetica o di miglioramento sismico-strutturale sia per conto di privati che di condomìni, anche tramite il meccanismo dello sconto in fattura e cessione del credito.

Ediltecnica perciò, come da sua storia e tradizione, offre un “pacchetto completo” per soddisfare tutte le esigenze sia per quel che riguarda la parte tecnica che per quella esecutiva. Sono numerose le competenze che devono essere chiamate in causa, per questo Ediltecnica ha deciso di creare uno speciale team di lavoro dedicato al Superbonus, composto da diversi professionisti: architetto progettista, ingegnere strutturista, termotecnico, perito tecnico di cantiere, coordinati dal responsabile commerciale, il geometra Giorgio Magagnoli, che si occupa dell’analisi dei lavori potenzialmente oggetto di superbonus 110%.

Una squadra di professionisti affidabili è necessaria in quanto prima di arrivare all’esecuzione dei lavori il percorso è lungo, perché comporta a monte tutta una parte tecnica molto consistente, che è indispensabile per valutare la fattibilità e la materiale possibilità per il proprietario di eseguire i lavori.

 

Primo sopralluogo gratuito dei tecnici Ediltecnica

Proprio per comprendere meglio se e come intervenire, Ediltecnica offre a tutti coloro che ne fanno richiesta un primo sopralluogo gratuito che serve sostanzialmente a fare quattro cose: valutare la tipologia di intervento; capire se ha le caratteristiche dimensionali per cui Ediltecnica è il partner giusto; proporre le tipologie di interventi realizzabili; illustrare il percorso tecnico da percorrere.

A questo punto non si ha ancora la certezza di poter realizzare l’intervento ma si è verificato certamente se esistono almeno le condizioni basilari e le reali intenzioni per realizzarlo. Va chiarito, infatti, che non in tutti i casi si possono realizzare gli interventi di riqualificazione per rimettere a nuovo a costo zero la propria abitazione o il condominio.

Di questo ci si può rendere conto dopo che si dato inizio a un’attività tecnica più approfondita che, in caso di mancata successiva esecuzione dei lavori, diventa necessariamente un onere non recuperabile per il proprietario, privato o condominio che sia. Di questo occorre essere consapevoli, così come si deve tenere conto che dopo il primo approfondimento può accadere che sia il cliente a fare ulteriori valutazioni che portano alla rinuncia in partenza.

Esistono perciò tante specificità che distinguono ogni singolo caso e che vanno prese in attenta considerazione. Qualche esempio? Possono esistere situazioni di abusi edilizi insanabili o che i proprietari non vogliono sanare o eliminare, anche a costo di perdere l’opportunità di usufruire del Superbonus o in altri casi proprietari che, a fronte della possibilità di dover sborsare comunque anche solo qualche migliaio di euro non rimborsabili o detraibili, rinunciano in partenza. In un contesto economico come quello che stiamo affrontando è comprensibile come molte persone vogliano cogliere l’occasione ma non siano in grado, o preferiscano evitare, di affrontare qualche spesa in eccesso per l’intervento di riqualificazione.

 

Non sempre i lavori sono fattibili o completamente “gratis”

È opportuno segnalare queste eventualità non per “spaventare” chi sta leggendo ma semplicemente perché ci si accorge che c’è una consapevolezza diffusa di potere fare i lavori “gratis”, senza pagare niente ed in maniera molto semplice. Questo è vero per alcuni casi, ma è stato invece smentito nella maggior parte dei casi nei primi sopralluoghi che Ediltecnica ha iniziato ad effettuare negli ultimi giorni. Nella maggioranza dei casi vengono rilevate situazioni specifiche che o non consentono di eseguire i lavori agevolati, o che consentono di eseguirli ma con una copertura solo parziale della spesa tramite la detrazione, o che per essere eseguiti necessitano di preventive pratiche tecniche, quali sanatorie, che non sempre sono possibili o non sempre sono volute dai potenziali committenti.

Nel caso dei condomìni può poi accadere che la riunione dell’assemblea, per vari motivi, non raggiunga la maggioranza disponibile ad accettare tutte le condizioni per poter usufruire delle agevolazioni fiscali.

 

L’importanza di affidarsi a imprese preparate e oneste

Insomma, l’opportunità offerta dal Superbonus 110% è molto allettante e può contribuire realmente a una riqualificazione del patrimonio edilizio esistente e a costi contenuti per i proprietari. L’invito di Ediltecnica è però di diffidare da tutti coloro che “la fanno semplice” e da tutti coloro che propongono già dei contratti “chiavi in mano” o a costo zero, senza aver prima svolto tutti gli opportuni approfondimenti tecnici. Affidarsi ai tanti tecnici ed imprese preparati ed onesti è sempre la garanzia migliore. Ediltecnica è a disposizione!

 

Questo sito utilizza cookie tecnici che ci aiutano a migliorare la tua esperienza di navigazione e cookie analitici di terze parti. Per saperne di più consulta la nostra cookie policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi